Asti in Concerto
  


Domenica 13 Novembre 2011 ore 17,30
Sala del coro “B. Alfieri” Archivio di Stato


QUARTETTO d’ARCHI
DEL TEATRO REGIO di TORINO

STEFANO VAGNARELLI, violino
MARCO POLIDORI, violino
KRYSTYNA POREBSKA, viola
RELJA LUKIC, violoncello

Quartetto d'Archi del Teatro Regio di Torino

“Virtuosismo e melodia”

W. A.Mozart (1756-1791)
Adagio e Fuga K. 546

W.A. Mozart
Quartetto K.157 n.4 in do maggiore Allegro, Andante, Presto

G.Puccini ( 1858 – 1924)
Crisantemi

Antonín Dvorák (1841-1904)
Quartetto in fa maggiore op. 96 (Americano)
Allegro ma non troppo
Lento
Molto vivace
Finale. Vivace ma non troppo


Il Quartetto del Teatro Regio di Torino Nasce dalla volontà delle quattro prime parti, Stefano Vagnarelli Marco Polidori Krystyna Porebska e Relja lukic, che dopo numerosi anni di comune attività in seno all'orchestra del Teatro Regio di Torino, e della Filarmonica ‘900 del Teatro Regio di Torino, decidono d’approfondire il legame musicale, con attività cameristica. Il quartetto d'archi è dunque la scelta naturale, avvallata anche dalla Direzione del Teatro Regio di Torino, che in più di 250 anni di attività, concede per la prima volta il nome del Teatro Regio ad un quartetto di suoi musicisti. I quattro strumentisti provengono da scuole e culture differenti, elemento questo che accresce l'apporto del singolo nello sviluppo delle proposte musicali del gruppo. Il repertorio spazia infatti in un arco temporale di ampio respiro, si va dunque dal settecento mozartiano, ai contemporanei come Part, toccando generi come il musical ed altri. Il Teatro Regio ha già messo a disposizione della nuova formazione, diverse date di concerti, non ultima l'inaugurazione della nuova stagione di concerti cameristici del Teatro Regio. La formazione quartettistica è la base anche per gruppi più numerosi, come gli impegni con il M° Antonio Ballista ed il Mº Andrea Maggiora, per programmi dedicati al quintetto con pianoforte