Il direttore artistico                 Lo staff dell'associazione

Corsi di musica                   Archivio manifestazioni


CIRCOLO FILARMONICO ASTIGIANO

Un Giardino per l'Armonia


Sesta Edizione

23 febbraio - 10 Maggio 2013
Sala del coro “Benedetto Alfieri”, Archivio di Stato, Asti

    
Venerdì 10 maggio 2013, ore 21.30

Main Road Band

DUO RUSSO - BIOLCATI

Pino RUSSO, chitarra
Gigi BIOLCATI, batteria, percussioni

“ARGO”
Il concerto si basa su composizioni originali dove si respira l’Africa, il Sud America, il nostro Mediterraneo con i suoi colori musicali caratteristici e pochissimi standard scelti con attenzione tra i meno conosciuti di autori contemporanei. Nulla è lasciato al caso, ma ogni elemento compositivo ed ogni gesto improvvisativo vengono canalizzati con sapiente attenzione in un percorso che ha una sola finalità: costruire con poco, in modo intimo ma profondamente pulsante, un’esperienza esecutiva e di ascolto uniche.
Tutto parte dall’idea di fare jazz attingendo a fonti etnich , alla radice mediterranea da cui estrarre contenuti da elaborare improvvisando


Pino Russo, eclettico chitarrista, compositore, arrangiatore, docente di chitarra Jazz al Conservatorio Vivaldi di Alessandria al Centro Jazz Torino. Chitarrista versatile rispetto agli opposti confini del jazz e della musica classica. Premio Mimmo Mancinelli 2009 come miglior chitarrista e vincitore del premio speciale per l’edizione 2009 del Barezzi Live, ha sviluppato un’intensa ricerca timbrica sulla chitarra classica amplificata esplorando linguaggi musicali diversi tra jazz, bossanova, musica classica, mediterranea e contemporanea. Vanta presenze sui palchi dei più importanti Jazz Festival e rassegne chitarristiche e collaborazioni con musicisti di fama mondiale (Enrico Rava, Barney Kessel, Tal Farlow, Bill Cobham, François Jeanneau, Tullio De Piscopo, Gianni Basso, Felice Reggio, Flavio Boltro e tanti altri). La Carisch ha recentemente pubblicato una raccolta di sue composizioni dal titolo “Guitar”

Gigi Biolcati, nato nel 1965, inizia l’attività musicale a dodici anni suonando nelle balere e nelle discoteche. L’incontro con il Maestro Enrico Lucchini, con il quale si forma a partire dal 1994, lo influenza notevolmente sia nello studio del jazz, sia  nella ricerca della propria identità musicale. Collabora poi per alcuni anni con Cristiano De Andrè e con Aida Cooper, suonando blues, funky e soul. Nel 1995 fa parte, per un breve periodo, dell’orchestra sinfonica di Torino e Ivrea. Successivamente si unisce al gruppo di percussionisti Afro che accompagna il danzatore beninese Koffi Koko. Dopo questa collaborazione cresce in lui sempre di più il desiderio di assimilare e trasformare gli stimoli offerti dai differenti linguaggi musicali. Si reca più volte in Africa alla ricerca delle radici del ritmo, viaggi che gli permettono di confrontare i ritmi africani con quelli europei, asiatici e delle tradizioni americane. Seguire questo percorso lo aiuta tanto a chiarire la relazione che esiste tra corpo, inconscio ed energie dell’individuo, quanto a mettere a punto un suo stile personale. Nella sua musica si concentra particolarmente su ciò che potrebbe essere definita come l’essenza fondamentale della comunicazione: il controllo del suono, l’interazione con gli altri musicisti, la fiducia e consapevolezza reciproche, necessarie per ricreare quel magico rituale che è un concerto. Tra le variegate collaborazioni, da ricordare i due CD Meltemi (2006) e Near Gale con Alboran trio per l’etichetta tedesca ACT, i due CD Marea (2002) e Trés (2004) con il trio del chitarrista Pino Russo assieme a Massimo Camarca, i due CD Walk (2003) e Live in Nottingham (2005) con FamilyStyleBand. Inoltre, in ambito folk le collaborazioni live: con l’arpista tedesca Uschi Laar; con Paul James, Jean Blanchard, Carlos Beceiro, Maurizio Martinotti e Lucilla Galeazzi nell’allestimento di “Il viaggio di Sigerico”, spettacolo musicale diretto dalla Banda Osiris; con i gruppi Scarp (Inghilterra), Renat (Francia), EveningStar (sestetto multinazionale europeo), Pau i treva (gruppo che raduna musicisti piemontesi, occitani, catalani e valenciani), Tendachent (Italia) e La Vijà (gruppo ufficiale della regione Piemonte).



    
Sabato 23 febbraio 2013, ore 21.30

Main Road Band

MAIN ROAD BAND

Luca BURGALASSI, voce, chitarra, banjo, mandolino, armonica
Franco CECCANTI, voce, chitarra, cello, bouzouki
Satyamo HERNANDEZ, voce, chitarra, percussioni
Alessandro SASSOLI, voce, chitarra, chit. 12 corde, mandolino

“THE SOUND OF SILENCE”
Musiche di P. Simon, B. Dylan, S. Stills, J. Browne


America A Horse With No Name
S.Stills For What it's Worth
S. Stills Helplessly Hoping
P. Simon El Condor Pasa
P. Simon Cecilia
Soggy Bottom Boys A Man of Costant Sorrow
P. Simon Feelin' Groovy
P. Simon Fifty Ways To Leave Your Lover
B. Dylan Blowin' in the Wind
Everly Brothers Bye Bye Love
S.Stills 4+20
Trad Hesitation Blues
J.Taylor Country Roads
J. Browne The Road
P. Simon Slip Slidin' Away
J. Taylor How Sweet It Is
B.Dylan A Hard Rain
P. Simon Me And Julio Down By The Schoolyard
P. Simon The Sounds Of Silence
Eagles Hotel California


Nato come TRIO di chitarre acustiche nel 1995 e successivamente arricchito da basso e percussioni, il gruppo svolge un'intensa attività di spettacolo e di ricerca nell'ambito della musica anglo-americana degli anni '60 e '70, proponendo brani di propria composizione e rielaborazioni delle più significative canzoni della West Coast, del Folk e del Country. Un repertorio vastissimo e affascinante, che narra di autori come Bob Dylan, Cat Stevens, Neil Young John Denver, James Taylor, Kenny Rogers, Carol King e di mitiche formazioni, The Byrds, Simon & Garfunkel, gli Eagles, Crosby Stills Nash e Young, gli America, tutti riproposti senza schematismi, nel sound originale e che, si colora di immagini, con brani come "I'm Easy" tratto dal film "Nashville", "Mrs. Robinson" e "The Sound of Silence" tratti da "Il Laureato", "Everybody's Talking" tratto da "L'uomo da marciapiede", "Knockin' on Heaven's Door" tratto da "Pat Garret & Billy the kid" e capace di rievocare emozioni e nostalgie con celebri evergreens quali "Take Me Home Country Roads", "Hotel California", "San Francisco", "Father and Son". La band partecipa, sia in Italia che all’estero, a numerose rassegne e festival musicali in genere, etnici e jazz in particolare,proponendosi attualmente in formazione totalmente acustica.



Giovedì 7 Marzo 2013, ore 21.30

ARTISTI DEL TEATRO REGIO DI TORINO

Artisti del Teatro Regio di Torino


Cristiana CORDERO, soprano
Giancarlo FABBRI,
tenore
Davide MOTTA FRE',
basso
Giulio LAGUZZI,
pianoforte

“BELLISSIME”
La figura femminile attraverso
musica e parole del Novecento


Pietro Garinei (1919-2006) - Sandro Giovannini (1915-1977) Gorni Kramer (1913-1995)
Donna
Georges Bizet (1838-1875)
Habanera dalla Carmen
Carlo Lombardo (1869-1959) - Virgilio Ranzato (1883-1937)
Oh Cin-Ci-Là
Fox della luna
È scabroso le donne studiar
E. A. Mario (1884-1961)
Balocchi e profumi
Anonimo
La tradotta
Sciur padrun da li béli braghi bianchi
Alfredo Bracchi (1897-1976) - Giovanni D'Anzi (1906-1974)
Signorina grandi firme
Ma le gambe
Giovanni D'Anzi - Marcello Marchesi (1912-1978) -
Bellezza in bicicletta
Giovanni D'Anzi - Michele Galdieri (1902-1965) -
Ma l'amore no
Cozzoli - Da Vinci
Le signore
Antonio De Curtis (1898-1967) -
Malafemmena
Bruno Zambrini (1935)
La bambola (arrangiamento a cappella)
Fabrizio De Andrè (1940-1999)
Bocca di rosa
Zucchero (1955) -
Donne (arrangiamento a cappella)



Sabato 16 Marzo 2013, ore 21.30

Denis UYAR, soprano
Matteo BETARELLI,
tenore
Matteo MOLLICA,
baritono
Giuseppe GERARDI,
basso
Paolo FLAMINGO,
pianoforte

“LIBIAM NE' LIETI CALICI”
Musiche di W.A. Mozart, F. Cilea, G. Verdi
G. Puccini, V. Bellini

W.A. Mozart
Ein Madchen oder Weibehen da “Die Zauberflute” (basso)
V. Bellini
Ah! Per sempre io ti perderei da “I Puritani” (baritono)
F. Cilea
Il Lamento di Federico da “L’Arlesiana” (tenore)
G. Puccini
Donde lieta uscì da “La Bohème” (soprano)
D. Cimarosa
Udite, tutti udite da “Il matrimonio segreto” (basso)
G. Verdi
Questa dunque è l’iniqua mercede da “I due Foscari” (baritono)
G. Puccini
O soave fanciulla da “La Bohème” (soprano-tenore)
V. Bellini
Suoni la tromba da “I Puritani” (baritono-basso)
J. Massenet
Porquoi me rèvellier da “Werther” (tenore)
A. Dragomyzskij
Canto alla luna da “La Rusalka” (soprano)
G. Verdi
Come dal ciel precipita da “Macbeth” (basso)
Dagli immortali vertici da “Attila” (baritono)
Libiamo ne’ lieti calici da “La Traviata” (soprano tenore)



Domenica 7 aprile 2013, ore 17.30

Gabriele GAZZOLA, flauto
Gianluca CALONE,
chitarra

“Suggestioni musicali dall'America Latina”
Musiche di C. Machado, H. Villa Lobos, A. Piazzolla

Celso MACHADO
da la Musiques Populaires Bresiliennes :
Pacoca (Choro)
Piazza Vittorio (Choro Maxixe)
Algodao Doce (Samba)
Sambossa (Bossa Nova)
Pè De Moleque (Samba)
Heitor VILLA – LOBOS
Bachianas Brasileiras N.5
Astor PIAZZOLLA
Cafè 1930


a seguire

Martina Cavaleri - Chiara Ruffinengo

Martina CAVALERI, violino
Chiara RUFFINENGO,
pianoforte
Musiche di W.A. Mozart

F. M. Veracini
Sonata in mi minore op. II n. 8 per violino e basso Allegro – Largo e Staccato – Giga
W.A. Mozart
Sonata in sol maggiore KV 301 per pianoforte e violino Allegro con spirito – Allegro




Direttore artistico: Lia Lizzi Balsamo

Ingressi:
€ 10,00 intero
€ 8,00 ridotto
omaggio per i soci del C. F. A.

Per informazioni:
Circolo Filarmonico Astigiano
Piazzetta San Paolo 1 – Asti
0141-538057 – 346 5761400

Archivio di Stato
Via Govone, 9 - Asti
Via D. Galimberti, 24
Tel. 0141 531229

  

Vai alla pagina

Le manifestazioni promosse
dal Circolo Filarmonico:



ASTI IN CONCERTO

19 ottobre 2018 - 21 marzo 2019
ASTI
Vai alla pagina


ARCHIVIO EVENTI:



FESTA EUROPEA della MUSICA

15-21 giugno 2018
ASTI
Vai alla pagina



ASTI IN CONCERTO

28 ottobre 2017 - 12 aprile 2018
ASTI
Vai alla pagina



MUSICA NELLE PIEVI

15 luglio - 10 agosto 2017
MONTECHIARO, ALBUGNANO, CINAGLIO
CORTAZZONE, MONTIGLIO MONFERRATO
CASTELNUOVO DON BOSCO

Vai alla pagina



MONFERRATO JAZZ FESTIVAL

19 aprile - 19 luglio 2017
ASTI, ROCCHETTA TANARO
Vai alla pagina



WORKSHOP INTERATTIVO con DIEGO BOROTTI

29 novembre 2016 - 9 maggio 2017
ASTI
Vai alla pagina